Questo sito contribuisce alla audience di

Bellónci, Goffrédo

critico letterario e giornalista italiano (Bologna 1882-Lido di Camaiore 1964). Redattore del Giornale d'Italia dal 1907 al 1952 e collaboratore di vari quotidiani e riviste, fu tra i più assidui critici e scrittori della “terza pagina”. Formatosi alla scuola carducciana e alieno dallo storicismo crociano, fondò il suo metodo critico sull'analisi del linguaggio poetico nella sua peculiare “sintassi”. Fra le sue opere sono da ricordare: Pagine e idee (1929), Introduzione alla letteratura d'oggi (1932), Sette secoli di novelle italiane (1954).

Media


Non sono presenti media correlati