Questo sito contribuisce alla audience di

Ben Khedda Youssef

uomo politico algerino (Berrouaghia 1920-Algeri 2003). Fu tra i capi più impegnati e influenti della rivolta algerina. Organizzò i settori arabi della capitale, sottraendoli al controllo dell'autorità civile francese. Nel giugno 1961 sostituì Ferḥāt ʽAbbās alla guida del Governo Provvisorio della Repubblica Algerina (GPRA) e organizzò nel 1962 il passaggio di poteri dalla Francia al nuovo Stato dopo le trattative di Évian. Pochi mesi dopo fu sconfitto dal vecchio apparato militare che favorì l'ascesa al potere di Ben Bella. Rimasto emarginato dalla vita politica del Paese anche dopo la caduta di Ben Bella, sottoscrisse nel marzo 1976, insieme a Ferḥāt ʽAbbās, un “appello al popolo algerino” di critica al regime di Boumedienne. Fu quindi assegnato a residenza vigilata.

Media


Non sono presenti media correlati