Questo sito contribuisce alla audience di

Benedétto XVI

(Joseph Alois Ratzinger). Papa (Marktl am Inn 1927). Nato da una famiglia di agricoltori della Bassa Baviera, ha studiato a Monaco di Baviera e a Frisinga. Nel 1951 è ordinato sacerdote e nel 1953 consegue il dottorato; insegna a Bonn, dal 1959 al 1969, a Münster, dal 1963 al 1966, e a Tubinga, dal 1966 al 1969. In quest'ultimo anno diventa professore ordinario di Dogmatica e di Storia dei dogmi nell'Università di Ratisbona e vice-presidente della stessa università. Nel 1962 partecipò al Concilio Vaticano II, al seguito del cardinale di Colonia Joseph Frings. Nel 1977 viene nominato arcivescovo di Monaco e cardinale da Paolo VI, mentre nel 1981 viene chiamato a Roma da Giovanni Paolo II per assumere l'importante carica di Prefetto della Sacra Congregazione per la Dottrina della Fede. Ha avuto un ruolo di primo piano nella definizione della linea teologica e morale vaticana, caratterizzata da rigorosa intransigenza dottrinale. È stato presidente della Commissione per la preparazione del catechismo della Chiesa Cattolica (1986-1992). Nel 2002 diventa decano del Collegio cardinalizio. Il 19 aprile 2005 viene eletto papa. L'anno seguente, il 25 gennaio, promulgava la sua prima enciclica Deus caritas est (Dio è amore). Nel 2007 Benedetto XVI con un ha ripristinato la norma tradizionale sulla maggioranza richiesta in conclave nell'elezione del papa, che per essere eletto necessita della maggioranza dei due terzi dei cardinali presenti. Il 30 novembre 2007 promulgava l'enciclica Spe Salvi (Salvati nella speranza), nella quale criticava il marxismo, l'illuminismo e scongiurava la scienza senza etica. Nel 2008, in visita negli USA, Benedetto XVI pronunciava un discorso davanti all'assemblea delle Nazioni Unite. Il 7 luglio 2009 veniva promulgata una nuova enciclica Caritas in veritate (La carità nella verità), nella quale il pontefice parla di etica e di economia. Nel febbraio del 2013 annunciava la sua rinuncia al pontificato e si ritirava a vita privata, con il titolo di "papa emerito". Studioso di storia del dogma, è noto per l'opera Das neue Volk Gottes (1969; Il nuovo popolo di Dio); del 1985 è il libro-intervista Rapporto sulla fede (1985) cui ha fatto seguito la raccolta di saggi Chiesa, ecumenismo e politica (1987). Tra le opere in lingua italiana: San Bonaventura (1991), La Chiesa (1991), Svolta per l’Europa? (1992), Il Catechismo del Vaticano II (1993), Ecumenismo: crisi o svolta? (1993), Celibato e magistero (1994), La figlia di Sion (1995), La coscienza (1996), La via della fede (1996), Sale della terra (1997), Alla scuola della Verità (1998), Giovanni Paolo II. Vent'anni nella storia (1999), Il cristianesimo e le religioni del mondo (2003), Gesù di Nazareth (2007).

Media


Non sono presenti media correlati