Questo sito contribuisce alla audience di

Benni, Stéfano

scrittore italiano (Bologna 1947). Le prime pubblicazioni sono prevalentemente di satira politica e di costume (Bar Sport, 1976; Non siamo stati noi, 1978; Il Benni furioso, 1979). Del 1983 è il primo romanzo Terra!, storia buffa e complessa tra parodia e metafora del mondo contemporaneo. Consolidano una scrittura in cui si fondono in modo originale comicità e lirismo, tragedia e divertimento: Comici, spaventati guerrieri (1986), Il bar sotto il mare (1987), Baol (1990), La compagnia dei Celestini (1992), L’ultima lacrima (1994), Elianto (1995). Teatro (1999) è la prima raccolta dei suoi copioni teatrali, mentre Leggere scrivere, disobbedire (1999) è libro intervista, in cui racconta a Goffredo Fofi della propria vita, delle sue scelte e dei gusti letterari e cinematografici. Nel 2000 ha pubblicato Spiriti, libro traboccante di personaggi umani o bestiali, di invenzioni metafisiche, di umori sarcastici e di polemiche d'attualità. Nel 2001 ha scritto Dottor Niù e Saltatempo un libro poetico e di irresistibile umorismo e nel 2003 ha pubblicato Achille pié veloce. Ha collaborato con Panorama e attualmente collabrora al Il Manifesto. Nel 2004 è uscito Baldanders e, l'anno seguente, Margherita Dolcevita. Nel 2007 ha pubblicato la raccolta di racconti dal titolo La grammatica di Dio. Storie di solitudine e allegria; nel 2008 Miss Galassia; nel 2009 Pane e tempesta; nel 2012 Di tutte le ricchezze.

Media


Non sono presenti media correlati