Questo sito contribuisce alla audience di

Bentivòglio, Èrcole

letterato italiano (Bologna 1506-Venezia 1573). Figlio di Annibale II, amico dell'Ariosto, visse alla corte estense, a Ferrara; si recò poi a Venezia dove fu membro del Maggior Consiglio. Scrisse Satire, che risentono del modello ariostesco, e vivaci capitoli berneschi. È autore anche di due commedie: Il geloso e I fantasmi (1544).

Media


Non sono presenti media correlati