Questo sito contribuisce alla audience di

Bernèri, Giusèppe

poeta e commediografo italiano (Roma 1634-1701). Scrisse drammi allegorici, commedie sacre, poemi in latino, ma ebbe fama come autore di un poema giocoso in romanesco, Meo Patacca (1695), che, dando vita all'omonimo personaggio trasteverino, smargiasso e buontempone, evoca i costumi popolareschi della Roma del Seicento. All'opera, malgrado la sciattezza formale, arrise grande fortuna popolare: illustrata dalle magistrali incisioni di B. Pinelli (1823), fu ridotta per il teatro dallo stesso B. e da F. Tacconi e più volte ripresa sulle scene fino ai giorni nostri.

Media


Non sono presenti media correlati