Questo sito contribuisce alla audience di

Bertali o Bartali o Bertaldi, Antònio

compositore italiano (Verona 1605-Vienna 1669). Dopo aver studiato a Verona, dal 1623 ca. fu attivo alla corte di Vienna, dove nel 1649 divenne maestro di cappella. Con le sue opere, oratori e cantate, introdusse a Vienna lo stile veneziano e nelle composizioni sacre adottò una scrittura polifonica che richiedeva grandi masse corali. La sua produzione, in gran parte perduta, comprende le opere teatrali Gli amori d'Apollo con Clizia (1660), Il Ciro riconoscente (1661) e Pazzo d'amor (1664); gli oratori Maria Maddalena (1663) e La strage degli Innocenti a 5 voci con sinfonia (1665) e varia musica sacra.

Media


Non sono presenti media correlati