Questo sito contribuisce alla audience di

Bertani, Agostino

medico e patriota italiano (Milano 1812-Roma 1886). Repubblicano, amico del Cattaneo e del Mazzini, partecipò alle Cinque Giornate di Milano (1848), mostrandosi favorevole alla collaborazione di tutte le forze italiane anche sotto la direzione sabauda, ma opponendosi poi all'annessione immediata al Piemonte e alla costituzione di un regno dell'Alta Italia. Lasciata la città all'entrata delle truppe austriache e recatosi alla difesa di Roma (1849), si rifugiò in seguito a Genova (1850) dove svolse intensa attività come medico durante l'epidemia di colera del 1854. Prese poi parte con i Cacciatori delle Alpi alla guerra del 1859, preparò e sostenne la spedizione dei Mille tentando di portare la rivolta anche nello Stato Pontificio, combatté nel 1866 e fu a Mentana con Garibaldi (1867) benché avesse in precedenza disapprovato l'opportunità di tale spedizione. Deputato dell'“Estrema” fin dal 1860 e autorevolissimo membro del partito radicale, fu uno dei capi dell'opposizione anche nel periodo di governo della Sinistra, propugnando la riforma dello Statuto, la più netta separazione tra Chiesa e Stato e l'adozione del suffragio universale. Aperto alle questioni sociali, sostenne la necessità dell'intervento dello Stato in materia economica, fu tra i fondatori del giornale La Riforma ed ebbe parte di rilievo nell'inchiesta agraria Jacini. A lui si deve il Codice per la pubblica igiene (1885).