Questo sito contribuisce alla audience di

Bethlen, Gábor

principe di Transilvania (1580-1629). Uno degli uomini di Stato più rilevanti del suo tempo, si distinse sia come guerriero sia come abile diplomatico. Giudicò vitale per gli interessi della Transilvania la convivenza pacifica con i Turchi, la resistenza alle pretese degli Asburgo e la formazione di un forte potere centrale. Eletto principe nel 1613, perseguì una politica mercantilista, realizzò ampie riforme culturali e organizzò un esercito permanente. Scoppiata la guerra dei Trent'anni, si alleò con i protestanti boemi contro gli Asburgo, giungendo fin sotto Vienna. Nel 1620 venne proclamato re d'Ungheria, ma dopo la sconfitta di Fehérhegy fu costretto a trattare con l'imperatore. Nella Pace di Nikolsburg rinunciò al titolo di re, ma continuò nella politica antiasburgica, alleandosi con le potenze protestanti. Nel 1626 sposò la sorella del principe elettore di Brandeburgo.

Media


Non sono presenti media correlati