Questo sito contribuisce alla audience di

Beveridge of Tuggal, William Henry

economista e uomo politico inglese (Rangpur, Bengala, 1879-Oxford 1963). Adottando un approccio pragmatico e induttivo, dedicò la sua attività scientifica e pratica ai problemi del mercato del lavoro, in particolare della disoccupazione che poteva essere ridotta soltanto con un intervento dello Stato sul mercato del lavoro, e della sicurezza sociale. Dai suoi scritti trasse ispirazione Winston Churchill per istituire nel 1909 gli uffici di collocamento in Gran Bretagna; il suo rapporto Social Insurance and Allied Services (1942) condusse nel 1948 all'attuazione di un vasto piano di sicurezza sociale estesa a tutti i cittadini, divenuto noto con il nome appunto di piano Beveridge e pose le basi di quello che nel dopoguerra sarà lo “Stato assistenziale”. Presidente di numerosi comitati pubblici, Egli fu anche direttore della London School of Economics, preside dell'University College di Oxford e membro liberale del Parlamento (1944-45). Fra le sue molte opere si ricordano: Unemployment (1950; Disoccupazione), Full Employment in A Free Society (1944; Piena occupazione in una società libera), Voluntary Action (1948; Azione volontaria).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti