Questo sito contribuisce alla audience di

Bhadgaon

città (130.000 ab.) del Nepal, nella zona amministrativa di Bagmati, 11 km a ESE della capitale Katmandu, sul fiume Hanuman. Situata in un'area coltivata a orzo, riso, grano, miglio, semi oleaginosi, frutta, è importante mercato agricolo. Anche Bhatgaon. § Fondata nell'865 d. C. da Raja Ananda Malla, la città svolse, assieme agli altri antichi centri nella vallata del Bagmati (una delle zone più ricche di storia e arte del Nepal), un ruolo di primo piano nell'accogliere e far proprie le tradizioni dell'arte buddhista e induista. Elementi della cultura indiana dei periodi Maurya, Gupta e soprattutto Pāla (sec. IX-XII), che dal Nepal si irradiarono verso il Tibet, pervennero a Bhadgaon come in altri centri nepalesi. Le conseguenze di questi apporti si manifestarono come vitali stimoli per la fioritura dell'arte indù, iniziata nel sec. XV e sviluppatasi fino al sec. XIX. Entro questi quattro secoli si collocano i monumenti d'arte esistenti a Bhadgaon.: templi di Dattatreya, di Visnu Narayana, di Bhairava, di Jagannath, di Kali, quello d'oro di Mahadeva e l'imponente di Nyatpola . Importante il palazzo reale (sec. XVII-XVIII) con la “Porta d'oro” del sec. XV.

Media

Bhadgaon