Questo sito contribuisce alla audience di

Białoszewski, Miron

scrittore polacco (Varsavia 1922-1983). Considerato uno dei più originali scrittori polacchi dell'ultimo trentennio per il carattere innovatore della sua lingua, Białoszewski espresse le esperienze proprie dell'uomo legato alla vita della periferia della grande città. Tra le sue raccolte poetiche si ricordano: Le rotazioni delle cose (1956), Commozioni erronee (1961), Era e non era (1965), Versi (1976). Tra le prose: Memorie dell'insurrezione di Varsavia (1970), Denunce della realtà (1973), Ronzii, grumi e soffi (1976), L'infarto (1977). Postumi sono usciti Prosa vecchia, versi nuovi (1983) Oho (1984) e Tastando l'Europa (1986), vivace relazione di un viaggio per mare alla volta dei porti mediterranei. Białoszewski scrisse anche brevi testi teatrali (Teatro a parte, 1971).

Media


Non sono presenti media correlati