Questo sito contribuisce alla audience di

Bianco, Gerardo

uomo politico italiano (Guardia dei Lombardi, Avellino 1931). Laureato in lettere e docente universitario, dal 1968 in avanti è stato un esponente di spicco della Democrazia cristiana. Nel 1994, in seguito alla rifondazione della DC, si è schierato con l'ala sinistra del partito sostenendo l'opposizione nei confronti del segretario Rocco Buttiglione. Nel 1995 ha assunto la carica di nuovo segretario del Partito popolare italiano, causando la scissione dello stesso e la nascita dei Cristiani democratici uniti di Rocco Buttiglione. Si trovava a guidare il nuovo partito proprio nel suo periodo più difficile, riuscendo però, nel compito di rilanciarne l'immagine politica; nelle elezioni del 1996, partecipava alla coalizione di centro-sinistra, L'Ulivo. Considerato positivamente assolto il suo impegno, decideva di non ripresentare la sua candidatura in occasione del secondo Congresso nazionale del PPI (1997). Dopo aver aderito alla Margherita, nel 2004 fonda il movimento "Italia Popolare - Movimento per l'Europa". Nel 2008 ha aderito alla formazione politica Rosa Bianca.

Media


Non sono presenti media correlati