Questo sito contribuisce alla audience di

Bibliotèca Nazionale Braidènse

biblioteca milanese collocata nel 1773 nel palazzo di Brera. Il suo nucleo originario è costituito dalla raccolta del conte Carlo Pertusati, acquistata nel 1763 dalla Congregazione di Stato per la Lombardia. Donata da questa all'arciduca Ferdinando, fu resa a Milano dall'imperatrice Maria Teresa nel 1770 e aperta al pubblico nel 1786. Da allora vi sono confluite numerose importanti collezioni (Haller, Firmian, Durini, Visconti, Mortara, Morbio, Novati). Gode del diritto di stampa per la Lombardia dal 1788. Possiede (2008) ca. 1 milione e mezzo di volumi e opuscoli, oltre 2300 incunaboli e 2100 manoscritti e importanti collezioni particolari, fra cui la manzoniana e quella degli autografi (lettere foscoliane, verdiane e pascoliane). Dal maggio del 2003, in collaborazione con il ministero dei Beni Culturali e delle Attività Culturali, è attiva la Mediateca di Santa Teresa, una biblioteca multimediale interattiva: situata nella chiesa barocca di Santa Teresa a Milano, essa costituisce la sezione digitale della Bibliotèca Nazionale Braidènse.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti