Questo sito contribuisce alla audience di

Bieler, Manfred

narratore tedesco (Zerbst Anhalt 1934-Monaco di Baviera 2002). Valorizzatore di un linguaggio concreto e circoscritto e oppositore del qualunquismo, Bieler è stato un esponente della letteratura di protesta nell'allora Repubblica Democratica Tedesca, evidenziando in particolar modo i conflitti sociali e generazionali. Tra le sue opere si ricordano: Bonifaz oder Der Matrose in der Flasche (1963; Bonifacio ovvero il marinaio in bottiglia), Maria Morzeck (1969; Maria Morzech o il coniglio sono io), Das Mädchenkrieg (1975; La guerra delle ragazze), Der Kanal (1978; Il canale), Ewig und drei Tage (1980; Eternamente e tre giorni), Der Bär (1983; L'orso). Nel 1989 è uscita l'autobiografia Still wie die Nacht. Memoiren eines Kindes (Silenzioso la notte. Memorie di un bimbo), un resoconto dai toni crudi delle esperienze traumatiche dell'infanzia cui ha fatto seguito la raccolta di racconti intitolata Naida (1991).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti