Questo sito contribuisce alla audience di

Billaud-Varenne, Jacques Nicolas

rivoluzionario francese (La Rochelle 1756-Port-au-Prince 1819). Vicepresidente del club dei giacobini, si pronunciò fin dal 1791 in favore della repubblica; fece parte della Comune rivoluzionaria del 10 agosto 1792 e fu eletto alla Convenzione dove si schierò contro i girondini. Oratore facondo e impulsivo, fu tra i capi della Montagna, fece parte del Comitato di Salute Pubblica (6 settembre 1793) e fu fedele alla linea di Robespierre. Allontanatosi poi da quest'ultimo, fu tra i suoi accusatori il 9 termidoro; vittima della reazione termidoriana venne poi arrestato e deportato in Guayana (1795). Rifiutò l'amnistia del 18 brumaio di Bonaparte e comperò a Sinnamari, dove era confinato, una piccola proprietà che vendette nel 1816 quando si trasferì a New York e poi nell'isola di Haiti.

Media


Non sono presenti media correlati