Questo sito contribuisce alla audience di

Bismàntova, Piètra di-

rilievo tabulare (1047 m) nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, nel territorio di Castelnovo ne' Monti (provincia di Reggio nell'Emilia). È costituito da formazioni calcaree del Miocene poggianti su argille scagliose e si innalza isolato nel bacino superiore del fiume Secchia, sul versante sinistro della valle. Vi si trovano avanzi di opere fortificate d'epoca romana e di un castello medievale, distrutto nei primi decenni del sec. XII, e inoltre un antico eremo benedettino. È ricordato da Dante nel quarto canto del Purgatorio. § In località Campo Pianelli è venuta alla luce una necropoli a incinerazione con urne biconiche munite di anse e di prese a linguetta, decorate a fasci di solcature e a coppelle spesso circoscritte da solcature concentriche. Il corredo funebre comprende coltelli a lama serpeggiante, rasoi, armille a più avvolgimenti, nonché fibule bronzee ad arco semplice. Il sepolcreto può ascriversi alla facies protovillanoviana dell'Età del Bronzo finale.

Media


Non sono presenti media correlati