Questo sito contribuisce alla audience di

Blackett, Patrick Maynard Stuart

fisico inglese (Londra 1897-1974). Fu assistente di Rutherford e docente nell'Università di Manchester. Di notevole rilievo i suoi studi concernenti i raggi cosmici e il perfezionamento, da lui ideato, della camera di Wilson. Questo dispositivo gli consentì di fotografare per la prima volta un processo di trasmutazione nucleare e di confermare l'esistenza del positrone, già rivelata da C. D. Anderson. Nel 1933, insieme a Occhialini, osservò la materializzazione dei fotoni; a lui si deve anche un'importante teoria sul magnetismo terrestre. Nel 1948 ebbe il premio Nobel per la fisica. Scrisse Military and Political Consequences of Atomic Energy (1950; Conseguenze militari e politiche dell'energia atomica).

Media


Non sono presenti media correlati