Questo sito contribuisce alla audience di

Blanc, Albèrto

diplomatico e uomo politico italiano (Chambéry 1835-Torino 1904). Iniziato alla diplomazia da Cavour, dal 1870 al 1891 resse varie legazioni all'estero (Madrid, Bruxelles, Washington, Costantinopoli); nel 1892 fu nominato senatore e tra il 1893 e il 1896 fu ministro degli Esteri con Crispi. Buon diplomatico e convinto triplista, assunse posizioni equilibrate talvolta in contrasto con l'avventata politica crispiana, ma fu travolto dal crollo del Ministero dopo Adua. Pubblicò, con l'Artom, l'importante studio Il conte di Cavour in Parlamento.

Media


Non sono presenti media correlati