Questo sito contribuisce alla audience di

Blaumanis, Rudolfs

scrittore lettone (Ergli, Vidzeme, 1863-Takaharju, Finlandia, 1908). È il maggiore rappresentante del realismo nella novellistica e nel dramma lettoni. Esordì nel 1887 con racconti scritti per giornali tedeschi e lettoni (di cui fu per anni redattore); pubblicò poesie satiriche e liriche (Sul bordo della strada, 1900) e opere teatrali. Tra le sue commedie spiccano I ladri (1890) e I peccati di Trina (1896); tra i drammi Il cattivo spirito (1891), Il figliuol prodigo (1893) e I sarti a Silmači (1902). Le sue novelle più significative sono Tempesta (1887), La paura della fortuna (1898) e All'ombra della morte (1899). Di origine contadina, Blaumanis ritrasse nelle sue opere prevalentemente la campagna e i suoi abitanti e trattò i loro problemi morali e sociali.

Media


Non sono presenti media correlati