Questo sito contribuisce alla audience di

Blest Gana, Alberto

narratore cileno (Santiago 1830-Parigi 1920). Spesso definito il “Balzac cileno”, Blest Gana è da considerare il più grande romanziere realista del suo Paese e uno dei più interessanti della letteratura naturalista ispano-americana. Suo capolavoro è il Martín Rivas (1862), storia complessa di un arrampicatore sociale ed efficacissimo quadro della società borghese cilena. Altri suoi romanzi di rilievo sono: El ideal de un calavera (1863; L'ideale di uno scavezzacollo), Durante la reconquista (1896; Durante la riconquista) e Los trasplantados (1904; I trapiantati).

Media


Non sono presenti media correlati