Questo sito contribuisce alla audience di

Bodèi, Rèmo

filosofo e storico della filosofia italiano (Cagliari 1938). Si forma nell'area marxista della Scuola Normale di Pisa, dove insegna, ed è recurrent visiting professor alla New York University e all'UCLA di Los Angeles. Dopo gli interessi d'impianto storiografico per l'idealismo tedesco, rintracciabili in Sistema ed epoca in Hegel (1975) e in Multiversum. Tempo e storia in E. Bloch (1979), ha spostato la sua riflessione sul terreno squisitamente teoretico, collocandosi nell'area del pensiero “postmoderno”, sebbene in una posizione fortemente autonoma. In Scomposizioni: forme dell’individuo moderno (1987) descrive la situazione “epigonale” della ricerca filosofica (dalla crisi dei sistemi e degli “ismi” a quella della “ragione”), rifuggendo però dalle posizioni del pensiero negativo (riferimento a Nietzsche e, in Italia, a Severino e Cacciari) come del pensiero debole (riferimento a Gadamer e Vattimo). Bodei vuole uscire da quello che chiama lo “scisma del presente” (crisi dei valori e degli orizzonti ideali, oltre che ideologici) e indica alcuni compiti positivi per il filosofo; essi sono evidenziati in Ordo amoris: conflitti terreni e felicità celeste (1991), che propone la centralità dell'amore e del desiderio di felicità, in Geometria delle passioni. Paura, speranza, felicità: filosofia e uso politico (1994), dove l'attenzione si sposta sullo “spazio” delle passioni nella ricerca filosofica e nell'azione politica, e in Libro della memoria e della speranza (1995) e Le forme del bello (1995), nei quali sembra farsi strada la riflessione “poetica” sulle forme della vita umana. Nel 1997 ha pubblicato La filosofia del Novecento, in cui analizza i temi e gli autori principali del nostro secolo, e nel 1998 Il noi diviso. Ethos e idee dell’Italia repubblicana, libro che affronta da un punto di vista filosofico la divisione e la frammentazione delle strutture concettuali e sociali. Del 2002 è invece Destini personali, in cui Bodei, come recita il sottotitolo del volume, analizza "l'età della colonizzazione delle coscienze". Nel 2006 ha pubblicato Piramidi di tempo.

Media


Non sono presenti media correlati