Questo sito contribuisce alla audience di

Boleslào I (duca di Boemia)

(in ceco Boleslav). Duca di Boemia, detto il Crudele (909-967). Fondatore della potenza dei Přemyslidi, fece uccidere nel 929 il fratello e coreggente Venceslao I ottenendo in tal modo il governo. Il notevole rafforzamento conseguito dalla Boemia sotto la sua guida lo indusse (936) ad affrontare in campo aperto il re di Germania Ottone I il Grande. Questo conflitto, che si trascinò fino al 950, vide dapprima vittoriosi i Boemi che dovettero però alla fine accettare la supremazia di Ottone e fornirgli truppe per combattere gli Ungari (battaglia di Lechfeld, 955). Boleslao I ebbe parte indirettamente nella conversione del re di Polonia Mieszko I al cristianesimo, avendogli dato nel 966 in sposa la figlia Dobrava. Con Boleslao I la Boemia estese notevolmente i propri confini fino alle porte della Russia, affermandosi come uno dei più potenti Stati dell'Europa centrale.

Media


Non sono presenti media correlati