Questo sito contribuisce alla audience di

Bollani, Stéfano

pianista e compositore jazz italiano (Milano 1972). Diplomatosi in pianoforte presso il Conservatorio Cherubini di Firenze (1993), dopo una breve parentesi nella musica pop, ha collaborato con grandi artisti come Gato Barbieri, E. Rava, Phil Woods, Michel Portal, L. Konitz, Richard Galliano, partecipando a numerosi festival nel mondo (Umbria Jazz, Festival di Montreal ecc.) e calcando palchi prestigiosi come la Town Hall di New York e il Teatro alla Scala di Milano. In ambito teatrale ha ideato e realizzato spettacoli con numerosi artisti, tra cui Toni Servillo, David Riondino, La Banda Osiris. Tra le sue incisioni: Gnòsi delle fanfole (1998), L’orchestra del Titanic (1999), Disperati intellettuali ubriaconi con Bobo Rondelli (2002), Les fleures bleues (2002), Concertone (2004), I visionari (2006) e I’m in the mood for love (2007, uscito solo in Giappone). Bollani è stato autore di due pubblicazioni: L’America di Renato Carosone (2004) e La sindrome di Brontolo (2006).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti