Questo sito contribuisce alla audience di

Bonazza, Giovanni

scultore italiano (Venezia 1654-Padova 1736), padre di Francesco, Tommaso e Antonio. Fu allievo di G. Le Court e F. Parodi, lavorò in tutto il Veneto; nel 1697 ca. si stabilì a Padova. Passò gradualmente da un dinamismo ancora barocco a una vivacità settecentesca, che si espresse nella fantasia di chiaroscuri, nell'ironia e nella grazia della composizione, qualità che ne fanno uno dei maggiori scultori veneti del suo tempo. Fra le sue opere migliori si ricordano: l'altare di S. Antonio (1707-08, Montagnana, duomo); Adamo ed Eva (1718, parco di Peterhof, in Russia); statue di indios (Ponte di Brenta, giardino di villa Breda); Santi (1725, Candiana, collegiata).

Media


Non sono presenti media correlati