Questo sito contribuisce alla audience di

Bonsanti, Alessandro

scrittore italiano (Firenze 1904-1984). Formatosi nell'ambiente di Solaria, fondò nel 1937 la rivista Letteratura. La sua narrativa, che si richiama al modello di Proust, è caratterizzata da un procedimento analitico, volto a cogliere il lento trapasso del tempo attraverso una capillare esplorazione psicologica, fondata sul recupero della memoria. Tra le opere si ricordano: La serva amorosa (1929), Introduzione al gran viaggio (1944), Sopra alcuni personaggi eventuali (1956), La nuova stazione di Firenze (1965), La buca di San Colombano (1973), rievocazione di episodi di vita piccolo-borghese fiorentina nel crepuscolo del periodo liberty, Portolani d'agosto (1978). Nel 1983 venne eletto sindaco di Firenze come indipendente nelle liste del PRI.

Media


Non sono presenti media correlati