Questo sito contribuisce alla audience di

Bonzagna

famiglia italiana di orafi, incisori di coni e medaglisti, attiva a Parma e a Roma nel sec. XVI. § Gian Francesco (Parma 1470-1548), addetto alla Zecca della sua città dal 1522, è autore di una mazza argentea per l'araldo del comune (Museo di Parma) e di due candelabri per l'Opera del duomo. § Gian Giacomo (Parma 1507-Roma 1565), figlio del precedente, a Roma dal 1537, fu nominato da Paolo III maestro della Zecca a vita. Gli sono attribuite le medaglie di Giulio II per l'apertura della Porta Santa nel giubileo del 1550, sigilli, opere di oreficeria e di argenteria. § Gian Federico (Parma ?-Roma ca. 1589), fratello del precedente, detto anche Federico Parmense, fu medaglista molto fecondo. Lavorò alla Zecca di Parma (coni delle medaglie di Pier Luigi e Ottavio Farnese e delle monete d'oro di Ottavio) e dal 1554 a Roma, dove nel 1570 ebbe l'ufficio di eseguire le bolle papali.

Media


Non sono presenti media correlati