Questo sito contribuisce alla audience di

Boon, Louis-Paul

scrittore belga di lingua neerlandese (Aalst 1912-Erenbodegem 1979). Autore tra i più rappresentativi della moderna letteratura neerlandese, s'impose nel 1942 col romanzo Il borgo cresce, opera di denuncia delle condizioni di vita delle classi lavoratrici più umili. Su questa linea si collocano anche molte delle opere successive: Strada abbandonata (1946), Via della cappella (1953), Estate a Ter-Muren (1956), Pieter Daens (1971), La rivolta dei pezzenti (1979). È autore inoltre di opere autobiografiche (La mia giovinezza lacerata, 1975), testi poetici e saggi.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti