Questo sito contribuisce alla audience di

Borèlli, Giovanni Alfònso

matematico, fisico e medico italiano (Napoli ca. 1608-Roma ca. 1679). Esponente della scuola galileiana, amico di Torricelli e Malpighi, è considerato uno dei fondatori della iatromeccanica. Nella sua opera più importante, De motu animalium, pubblicata postuma nel 1680-81, Borelli imposta lo studio dell'apparato muscolo-scheletrico dell'uomo e degli animali, in particolare degli uccelli, su basi meccaniche sviluppando gli argomenti con metodo matematico. Si dedicò anche a studi di astronomia: a lui si devono l'invenzione dell'eliostato e l'ipotesi, anticipatrice dell'opera di Newton, che il movimento dei satelliti di Giove poteva essere attribuito alla forza di attrazione esercitata dal pianeta su di essi (Theorica mediceorum planetarum ex causis physicis deducta, 1666).

Media


Non sono presenti media correlati