Questo sito contribuisce alla audience di

Borèlli, Vincènzo

notaio e patriota (Modena 1786-1831). Di idee liberali, partecipò alle cospirazioni del 1821; durante i moti del 1831 redasse l'Atto legale con cui si dichiarava decaduto il duca Francesco IV di Modena (6 febbraio 1831) e per questo alla restaurazione venne impiccato.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti