Questo sito contribuisce alla audience di

Borgomale

comune in provincia di Cuneo (69 km), 471 m s.m., 8,45 km², 365 ab. (borgomalesi), patrono: sant’ Eusebio di Roma (14 agosto).

Centro delle Langhesettentrionali, alla destra del torrente Belbo. Compreso nel comitato di Alba, divenne possesso di Bonifacio del Vasto (1091), passando poi ai marchesi di Ceva (1142), ai Del Carretto di Gorzegno (1268), ai Falletti d'Alba e ai Della Chiesa (sec. XV). Nel 1631 entrò nei domini sabaudi.Il castello medievale (sec. XIII-XV) domina il caratteristico borgo sviluppatosi sulla sommità di un colle.§ L'economia è basata sulla coltivazione della vite (produzione di dolcetto e barbera DOC), di alberi da frutto (nocciolo) e di foraggi, cui è legato l'allevamento; sono attive piccole aziende agrituristiche.

Media


Non sono presenti media correlati