Questo sito contribuisce alla audience di

Bosch, Hieronymus

pseudonimo del pittore fiammingo Hieronymus van Aeken (s'Hertogenbosch ca. 1450-1516). Di famiglia forse oriunda di Aquisgrana, si suppone un suo tirocinio in Anversa o a Bruxelles, ma mancano notizie biografiche precise ed è incerta la stessa cronologia delle opere rimaste. Bosch è la personalità più complessa e singolare della pittura fiamminga. Con sottigliezze da miniatore e capacità pittorica ricca di sensibilità coloristica, dipinge quadri gremiti di figure grottesche e allucinanti, spesso mostruose, di uomini e di animali, nei quali sono rappresentati in modo simbolico antichi proverbi, episodi biblici o evangelici, testi mistici medievali, credenze astrologiche o alchimistiche, non sempre per noi di facile comprensione. Una tematica comunque che non può certo essere interpretata in chiave di pura fantasia o di puro divertimento, ma che ha forse la sua radice nell'aspirazione dell'artista a contribuire al rinnovamento dei costumi religiosi e a combattere la corruzione. Tra le sue opere ricordiamo: i Sette vizi capitali, il S. Cristoforo, la Morte dell'avaro e la Cura della follia (Madrid, Museo del Prado); le Nozze di Cana (Rotterdam, Museo Boymans); il Giudizio Universale (Vienna, Kunsthistorisches Museum), che dovrebbe appartenere agli anni giovanili. Intorno al 1500 sono da porre il famoso Carro di fieno (Madrid, Prado), ispirato dal proverbio fiammingo “Il mondo è un mucchio di fieno, ciascuno ne prende quel che può”; La nave dei pazzi (Parigi, Louvre) e il Giardino delle delizie (Madrid, Prado). A un periodo successivo sono invece assegnati i pannelli del Cielo e Inferno di Venezia (Palazzo Ducale) e il monocromo con il Figliuol prodigo (Rotterdam, Museo Boymans). La pittura di Bosch ha esercitato indubbia influenza su Brueghel.

Bibliografia

G. Dorfles, Bosch, Milano, 1953 (con bibliografia); J. Combe, Jérôme Bosch, Parigi, 1957 (con bibliografia); C. A. Wertheim, Hieronymus Bosch, Berlino, 1957; D. Buzzati, M. Cinotti, L'opera completa di Bosch, Milano, 1966; W. Fraenger, Il regno millenario di Hieronymus Bosch, Parma, 1983.

Media

Hieronymus Bosch.Hieronymus Bosch

Collegamenti