Questo sito contribuisce alla audience di

Boskop

località della Repubblica Sudafricana, nel Transvaal, 100 km a SW di Johannesburg, presso la quale furono rinvenuti, nel 1914, reperti scheletrici fossili, risalenti a ca. 20.000 anni fa, che permisero la ricostruzione di un tipo umano arcaico, detto uomo di Boskop, i cui caratteri lo avvicinano ai “capoidi” attuali, tanto che hanno permesso di definirlo protoboscimanoide. La sua scoperta è servita quale motivazione per affermare l'antichità e la possibile autoctonia del tipo boscimane o, in senso più generale, dei capoidi in Africa.

Media


Non sono presenti media correlati