Questo sito contribuisce alla audience di

Boswell, James

biografo e diarista scozzese (Edimburgo 1740-Londra 1795). Figlio di lord Auchinleck, studiò giurisprudenza a Edimburgo, Glasgow e Utrecht. Dal 1762 al 1763 soggiornò a Londra, dove conobbe Samuel Johnson al quale si legò di durevole amicizia. Il soggiorno è descritto nel London Journal 1762-1763 (pubblicato soltanto nel 1950), riflesso di una personalità ondeggiante tra il decoro del bel mondo londinese e le fugaci avventure. Viaggiò, tra il 1763 e il 1766, in Europa; s'incontrò con Voltaire e Rousseau e conobbe, nella Corsica in rivolta, Pasquale Paoli, che esaltò in An Account of Corsica (1768; Relazione sulla Corsica). Ritornato a Edimburgo, esercitò la professione di avvocato, mantenendo stretti legami con Johnson, che gli fu compagno in un viaggio in Scozia (1773) descritto nel Journal of a Tour to the Hebrides (1785; Diario di un viaggio alle Ebridi), e collaborando con i saggi dell'Hypochondriack 1777-83, di notevole valore autobiografico, al London Magazine. Dopo la morte di Johnson (1784) scrisse quella Life of Johnson (1791; La vita di Johnson) alla quale è legata la sua fama: la figura dell'amico vi campeggia tra una serie di vivacissimi bozzetti dell'Inghilterra del tempo. Nel 1788 si trasferì a Londra dove morì, consunto dal bere smodato.

Media


Non sono presenti media correlati