Questo sito contribuisce alla audience di

Bottèro, Giovanni Battista

giornalista e uomo politico italiano (Nizza 1822-Torino 1897). Laureato in medicina, preferì dedicarsi alla politica e al giornalismo. Con F. Govean e A. Borella fondò il giornale L'Opinione (1848) e, subito dopo, con gli stessi e con N. Rosa il quotidiano torinese La Gazzetta del Popolo (16 giugno 1848), di cui fu direttore e dalle cui pagine alimentò (con la rubrica “Sacco nero”) una vivace polemica anticlericale. Ammiratore di Garibaldi, sostenitore di Gioberti e successivamente di Cavour e di Rattazzi, si oppose alla cessione di Nizza alla Francia e nel 1864, in veste di deputato, alla Convenzione di settembre.

Media


Non sono presenti media correlati