Questo sito contribuisce alla audience di

Boumann, Johann

architetto di origine olandese (Amsterdam 1706-Berlino 1776). Fu chiamato da Federico Guglielmo I a Potsdam per la costruzione del “quartiere olandese” (ca. 1732-40), interessante esempio di pianificazione urbanistica. Sempre a Potsdam realizzò il Berliner Tor (1752) e il Municipio (1753) e diresse i lavori del castello di Sans-Souci (1745-47). A Berlino costruì il duomo vecchio (1747-50), modificato dallo Schinkel, ora distrutto, e numerosi edifici civili. Boumann fu uno dei maggiori esponenti del “barocco federiciano”, solido e austero, ma non privo di eleganze rococò, specialmente negli interni (palazzo del principe Enrico a Berlino, 1748-64; palazzo per Federico II a Breslavia, 1750-51).

Media


Non sono presenti media correlati