Questo sito contribuisce alla audience di

Bourmont, Louis Auguste Victor, cónte di Ghaisnes de-

maresciallo di Francia (Bourmont 1773-1846). Dopo il 14 luglio 1789 abbandonò la Francia, servì nell'esercito degli emigrati (1792) e partecipò alla rivolta della Vandea (1794-96). Sospetto all'impero, dopo un susseguirsi di arresti, evasioni e un periodo di esilio, entrò a far parte dell'esercito imperiale (1807). Nel 1815 disertò per raggiungere Luigi XVIII a Gand. Dopo la Restaurazione militò nell'esercito regio, comandò le truppe che presero Algeri nel 1830 e ottenne la nomina a maresciallo. Nel 1832 sostenne il tentativo insurrezionale della duchessa di Berry; condannato a morte in contumacia, si rifugiò prima in Portogallo e poi a Roma. Amnistiato nel 1840, ritornò in Francia, dove si ritirò a vita privata.

Media


Non sono presenti media correlati