Questo sito contribuisce alla audience di

Bowles, Paul Frederic

compositore e scrittore statunitense (New York 1910-Tangeri 1999). Allievo di A. Copland e V. Thomson, si è poi dedicato allo studio del folclore musicale africano e dell'America Centrale e Meridionale. Critico musicale del New York Herald Tribune dal 1942 al 1945, si è poi stabilito a Tangeri, dedicandosi anche all'attività di scrittore fino a porsi tra i narratori nordamericani più significativi del secondo dopoguerra. Influenzato da Camus, ha affrontato il tema della fuga nel deserto, al limite estremo dell'identità occidentale, in The Sheltering Sky (1949; trad. it. Il tè nel deserto), esplorando la solitudine e l'angoscia dell'uomo civilizzato in uno scenario magico e maledetto. Anche i successivi romanzi, come Let it Come Down (1952; Lascia che accada) e The Spider's House (1955; La casa del ragno), poggiano sulla contrapposizione tra mondo occidentale e Africa. Le raccolte di racconti, alcune delle quali pubblicate in Italia con il titolo La delicata preda (1990), e il romanzo Too far from Home (1992; Troppo lontano da casa) confermano il singolare talento dello scrittore e il suo grande rigore linguistico e stilistico. La sua produzione musicale, che risente del jazz e delle musiche popolari africane e americane, comprende opere, balletti e soprattutto musiche di scena abilmente costruite.

Media


Non sono presenti media correlati