Questo sito contribuisce alla audience di

Bréguet Aviation

antica industria aeronautica francese, fondata nel 1911 da (Parigi 1880-Saint-Germain 1955) in collaborazione con Jacques Eugène, con sede centrale a Parigi. Fra i primi aerei operativi realizzò, nel 1912, il Bréguet 100 CV, biplano triposto che venne impiegato dall'Italia negli ultimi mesi della guerra di Libia, e con motore più potente, nella prima guerra mondiale. Nel 1930 la Bréguet Aviation produceva, fra l'altro, il biposto da osservazione aerea 270. Nel settore del trasporto passeggeri, particolarmente importante il quadrimotore Deux Ponts che aveva i passeggeri disposti su due piani. La Bréguet Aviation fabbricò inoltre l'osservatore antimissili Alizé e l'aereo da ricognizione marittima a largo raggio Atlantic, vincitore di un concorso della NATO. Fra gli aerei del tipo STOL, produsse il quadrimotore 941. Nel 1971 la Bréguet Aviation, il cui controllo era passato nel 1966 alla Dassault, venne fusa con quest'ultima nel 1971; nella nuova società, l'Avions Marcel Dassault-Bréguet-Aviation (Dassault-Bréguet), il vecchio nome è passato in secondo piano. L'ultimo progetto fu l'Alpha Jet, in società con la tedesca Dornier, vincitore nel 1969 di un concorso governativo bandito da Francia e Germania.

Media


Non sono presenti media correlati