Questo sito contribuisce alla audience di

Bròsso

comune in provincia di Torino (57 km), 797 m s.m., 11,31 km², 474 ab. (brossesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro del Canavese, situato su un colle tra la Valchiusella e la valle della Dora Baltea. Noto in epoca romana per i giacimenti di pirite, nel Medioevo fu feudo dei Castellamonte. Da 1386 al 1391 vi divampò la rivolta contadina detta del “tuchinaggio”, che pochi anni prima aveva sconvolto la Linguadoca. § Notevole la parrocchiale di San Michele, eretta nel sec. IX sul luogo di un tempio romano e modificata nei sec. XIV e XVI. Molte case conservano la tipica struttura rustica canavesana, con loggiati in pietra ad arco leggermente ribassato, ballatoi in legno e tetti di “lose” (lastre di pietra).§ Le risorse provengono dall'agricoltura montana, dall'allevamento bovino, da qualche piccola industria a carattere artigianale e dal turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati