Questo sito contribuisce alla audience di

Bradley, James

astronomo inglese (Sherbourn 1693-Chalford 1762). Professore di astronomia a Oxford (1721) e successore di E. Halley nella direzione dell'Osservatorio di Greenwich (1742), scoprì nel 1726 il fenomeno dell'aberrazione della luce, prima dimostrazione osservativa della teoria copernicana. A lui si devono anche la scoperta (1748) del movimento di nutazione dell'asse terrestre e numerose osservazioni meridiane, i cui dati di grande precisione furono utilizzati in seguito da F. Bessel e A. Auwers per la compilazione dei loro cataloghi stellari.

Media


Non sono presenti media correlati