Questo sito contribuisce alla audience di

Breytenbach, Breyten

scrittore sudafricano di lingua afrikaans e inglese (Bonnievale, Provincia del Capo 1939). Per la sua attiva opposizione all'apartheid subì la detenzione e l'esilio. Le opere, scritte in afrikaans e tradotte in inglese dall'autore stesso, comprendono le liriche And Death White as Words (1978; E la morte bianca come parole), A Season in Paradise (1986; Una stagione in paradiso), Judas Eye (1988; L'occhio di Giuda), le prose poetiche Mouroir (1983), The True Confession of an Albino Terrorist (1984; trad. it. Le veritiere confessioni di un africano albino, 1989), End Papers: Essays, Letters, Articles of Faith, Workbook Notes (1986; Risguardi: saggi, lettere, articoli di fede, taccuini di lavoro) e il romanzo in francese Mémoire de poussière et neige (1989; Memorie di neve e di polvere). Nel suo ultimo libro, Ritorno in paradiso (1994), racconta il suo ritorno in patria dopo la fine dell'apartheid e la liberazione di Mandela. Pur essendo poco tradotto in Italia, Breytenbach ha comunque ottenuto diversi riconoscimenti letterari come il Premio Moravia, il Premio Pasolini e il Malaparte. Altre pubblicazioni: Lady One (2000), Ysterkoei-blues (2001), Lady One: Of Love and other Poems (2002), Windvanger (2007).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti