Questo sito contribuisce alla audience di

Breza, Tadeusz

romanziere e saggista polacco (Siekierzyńce, Varsavia, 1905-Varsavia 1970). Esordì come narratore d'avanguardia con Adam Grywałd (1936) ma più tardi affrontò problemi politici e sociali (Le mura di Gerico, 1946; Il banchetto di Baldassarre, 1952). Dopo aver soggiornato a Roma come diplomatico, ebbe successo col libro di saggi La porta di bronzo (1959) e col romanzo L'ufficio (1960). Postumi sono usciti il volume di saggi e ricordi Nelly (1970) e il romanzo psicologico L'invidia (1973).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti