Questo sito contribuisce alla audience di

Briòschi, Francésco

matematico italiano (Milano 1824-1897). Professore all'Università di Pavia (1852-61), fu deputato e senatore; svolse intensa attività politica promuovendo l'istruzione superiore e nel 1863 fondò il Politecnico di Milano di cui fu il primo direttore e docente di idraulica. Presidente dell'Accademia dei Lincei (1884), diresse anche per molti anni gli Annali di matematica pura e applicata. Si occupò di geometria e di meccanica, ma è soprattutto noto come analista: studiò le funzioni ellittiche, iperellittiche e abeliane, la teoria delle forme algebriche e gli invarianti. Diede le formule risolutive delle equazioni di quinto grado, contemporaneamente a Hermite e Kronecker, facendo ricorso a opportune funzioni ellittiche, e pervenne alla scoperta di formule analoghe concernenti le equazioni di sesto grado, basandosi sulle funzioni iperellittiche. Le sue opere sono state raccolte in cinque volumi (1901-09).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti