Questo sito contribuisce alla audience di

Brisbane

città (1.574.600 ab. secondo una stima del 1998) dell'Australia , capitale dello Stato del Queensland, sul fiume Brisbane, a pochi km dalla sua foce nella baia di Moreton (Oceano Pacifico) . Fondata nel 1824 con funzioni di colonia penale, solo qualche anno più tardi vi fu permesso l'insediamento di coloni che presero ad abitare in gran numero la nuova sede. Brisbane si sviluppò rapidamente, soprattutto a partire dal 1859 allorché divenne capitale del Queensland. Dopo la distruzione quasi completa (1864) a causa di un disastroso incendio, la città ebbe una nuova ripresa in coincidenza con l'apertura del tronco ferroviario che la metteva in comunicazione con Sydney (1887). Il centro si andò via via estendendo e, accolti nella propria area i centri limitrofi, attualmente raggiunge le pendici delle alture retrostanti. In armonia con lo stile vittoriano che la caratterizza stanno le parti nuove della città, obbedienti a una struttura urbanistica razionale e rese più accoglienti dai numerosi parchi e giardini. In tale contesto sono altrettanto bene inseriti l'acquario di Sunnybank, l'ippodromo di Ascot e la modernissima piscina olimpica sulla Gregory Terrace. Per il suo clima moderato, Brisbane ha tutte le prerogative di un centro turistico. L'attività che comunque caratterizza la capitale del Queensland è quella industriale, favorita dalla vicinanza di giacimenti di carbone e di idrocarburi e fiorente nei settori meccanico, cantieristico, conserviero, tessile, della gomma, del legno e petrolchimico. Assai vivace è anche l'attività del porto, a cui convergono per l'esportazione i prodotti del retroterra (lana, cereali, latticini, zucchero, frutta in scatola e minerali): quello di Brisbane è infatti l'unico sbocco naturale sul mare di tutto l'altopiano interno. Centro culturale, la città è sede dell'Università del Queensland (1909), di una Galleria Nazionale d'Arte e di altri istituti educativi.

Media

Brisbane.

Collegamenti