Questo sito contribuisce alla audience di

Broederlam, Melchior

pittore fiammingo (Ypres, notizie dal 1381 al 1409). Fu al servizio di Luigi di Mâle, conte di Fiandra, e, dal 1386, del duca di Borgogna, Filippo l'Ardito; si hanno notizie di suoi lavori al castello di Hesdin e a quello de la Walle (Gand). Gli sportelli dipinti della pala d'altare scolpita da J. de Baerze per la certosa di Champmol a Digione (1392-99) costituiscono la sua opera più importante. Nei pannelli superstiti, conservati al Musée des Beaux Arts di Digione e raffiguranti l'Annunciazione, la Visitazione, la Presentazione al Tempio e la Fuga in Egitto, sono evidenti i legami con la miniatura parigina e della corte del duca di Berry e con gli stilemi del gotico internazionale.

Media


Non sono presenti media correlati