Questo sito contribuisce alla audience di

Brokof o Brokoff o Brokov o Prokof, Ferdinand Maximilián

scultore ceco (Červený Hrádek, presso Chomutov, Boemia, 1688-Praga 1731), figlio di Jan. Insieme a M. Braun, fu il maggiore scultore della Boemia. Ispiratisi ambedue a Bernini, Brokof fu agli antipodi del dinamismo espressivo di Braun, sottolineò la plasticità e creò delle composizioni compatte e dall'espressività moderata. Fu attivo a Praga, Vienna, Breslavia. Tra le sue opere, numerose statue per il ponte Carlo e per la colonna di Maria a Praga ; le sculture del palazzo Morzinský a Malá Strana, quartiere di Praga; il sepolcro di G. Giorgio von Wolff (1722, chiesa di S. Elisabetta a Breslavia). Importante anche il sepolcro di V. Vratislav da Mitrovice, nella chiesa di S. Giacomo a Praga, che Brokof eseguì su disegno di Fischer von Erlach.

Media

Ferdinand Maximilián Brokof.