Questo sito contribuisce alla audience di

Brunétti, Àngelo

patriota (Roma 1800-Ca' Tiepolo 1849). Popolano di accesi spiriti liberali, detto Ciceruacchio per le sue doti oratorie, fu tra i più entusiasti sostenitori delle riforme democratiche di Pio IX, ma in seguito ebbe quasi sicuramente mano nell'uccisione di P. Rossi(1848). Contribuì alla difesa della Repubblica Romana (1849), poi seguì Garibaldi nella ritirata verso Venezia. Catturato dagli Austriaci presso Goro, venne fucilato con il figlio tredicenne Lorenzo.

Media


Non sono presenti media correlati