Questo sito contribuisce alla audience di

Bryant, William Cullon

poeta, letterato e giornalista statunitense (Cummington, Massachusetts, 1794-New York 1878). Profondamente influenzato dalle Lyrical Ballads di Wordsworth, si affermò nel 1817 con il poemetto Thanatopsis (Visione della morte), ancor oggi ritenuto il suo capolavoro; seguirono tra il 1821 e il 1878 una decina di volumi di versi, tecnicamente raffinati, di chiara tendenza romantica, ma limitati nei temi e nel respiro poetico. Lasciò anche numerosi volumi di prosa in buona parte legati alla sua attività giornalistica, tradusse inoltre in inglese l'Iliade (1870) e l'Odissea (1871-72).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti