Questo sito contribuisce alla audience di

Bryl, Janka

narratore belorusso (Odessa 1917-Minsk 2006). Autodidatta, dopo racconti ambientati nella campagna belorussa, si affermò col romanzo autobiografico Uccelli e nidi (1963) in cui descrive la fuga di prigionieri belorussi dalla Germania hitleriana. Al racconto è tornato nella produzione successiva (Vetrate, 1974; Ancora la prima neve, 1977), una serie di impressioni liriche. Tra il 1979 e il 1981 sono stati pubblicati cinque volumi che raccolgono, oltre a romanzi e racconti, anche saggi, articoli e note di viaggi.

Media


Non sono presenti media correlati